Sei qui: Home

Determina Dirigenziale n. 299 del 24.07.2009



 

  COMUNE DI RIO  NELL'ELBA

 

Regione Toscana                    * * *                    Provincia di Livorno

 

               

 

VISTA la Deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 del 11.3.2008, esecutiva ai sensi di legge, con la quale veniva approvato il Bilancio di Previsione del corrente anno,

 

VISTA la Deliberazione di Giunta Comunale n.  41 del 03.04.2009 , a titolo " Gestione del Bilancio- Approvazione PEG per l'esercizio dell'anno 2009 - Individuazione dei Responsabili dei Servizi ed attribuzione agli stessi del potere di assumere atti di gestione",

 

PREMESSO 

 

- che il vigente ordinamento consente alle Amministrazioni pubbliche di affidare a soggetti esterni al proprio organico incarichi per prestazioni di natura intellettuale, necessarie per il perseguimento di obiettivi e/o progetti specifici e determinati, in ipotesi di carenza di organico effettiva o temporanea di natura organizzativa;

- che gli affidamenti di cui sopra originano contratti aventi ad oggetto:

o prestazioni di natura intellettuale per l'esecuzione delle quali è richiesta l'iscrizione ad appositi albi od elenchi, tenuti dalle associazioni professionali sotto la vigilanza dello Stato;

o servizi di consulenza, studio, ricerca ed affini resi da esperti di provata competenza ed alta professionalità;

o attività diverse da quelle di cui sopra aventi comunque ad oggetto prestazioni intellettuali ad alto contenuto di professionalità, resi da esperti di provata competenza;

- che i contratti così originati sono soggetti, a seconda della loro natura, alla disciplina dettata per contratti pubblici dal D.lgs 163/2006 o a quella prevista in altre norme dell'ordinamento pubblicistico per i contratti occasionali di lavoro autonomo di natura intellettuale (art. 7 D.Lgs 165/2001 e, con specifico riferimento agli Enti Locali, art. 110 comma 6 D.Lgs. 165/2000);

Considerato:

- che, stante la sostanziale identità ontologica degli incarichi professionali, la diversa disciplina

della procedura di scelta del privato contraente è determinata esclusivamente dal tipo di negozio

giuridico prescelto per acquisire la prestazione;

- che, infatti, le diverse modalità di affidamento trovano la loro ragione nel fatto che medesime attività siano svolte con organizzazione di impresa o personalmente, che il soggetto incaricato assuma un'obbligazione di mezzi o risultato ecc. (ossia nel fatto che stipuli un contratto d'appalto o di lavoro autonomo) e non in una sostanziale diversità della prestazione da rendere;

Tenuto conto:

- che i principi informatori generali in materia di affidamenti di incarichi, comuni sia ai contratti di appalto che a quelli di lavoro autonomo, sono quelli di trasparenza, imparzialità, proporzionalità, parità di trattamento, non discriminazione, tutti principi tesi a garantire comunque l'applicazione di regole di concorrenza nella fase di scelta dell'affidatario;

•-       che anche con riferimento agli incarichi affidabili senza procedure ad evidenza pubblica, l'ordinamento richiede in ogni caso e salve motivate eccezioni, l'esperimento di apposite procedure selettive (gare informali, procedure comparative, ecc.);

 

 

RICHIAMATA la Deliberazione di Giunta Comunale n. 94/07 del 09.10.2007 con cui è stato dato atto che la Pubblica Amministrazione  intende regolare:

•-          l' istituzione di elenchi di professionisti cui poter affidare incarichi progettuali, di direzione lavori, coordinamento della sicurezza e delle attività accessorie, di importo stimato inferiore a 100.000,00 relativi all'esecuzione di opere pubbliche; i predetti affidamenti avverranno comunque nel rispetto degli adempimenti di cui all'art. 91 - comma 2° del D.Lgs n. 163/2006;

 

RICHIAMATA la Determina Dirigenziale n. 559DG  del 24.12.2008, con cui veniva approvato l'avviso pubblico per la formazione del suddetto elenco;

 

DATO ATTO che le istanze per essere inseriti nell'elenco in oggetto, sarebbero dovute pervenire entro e non oltre il 02.02.2009,come si evinceva dall'Avviso pubblico pubblicato ;

 

VISTO che sono pervenute alcune istanze in data successiva  e pertanto l'Ufficio non ha ritenuto possibile inserire i nominativi di tali professionisti nell'elenco;

 

VISTO l'elenco stilato in base alle istanze pervenute regolarmente, che viene allegato al presente atto perfarne parte integrale e sostanziale;

 

VISTO il  D. Lgs. 163/2006 ;

 

RICONOSCIUTA per gli effetti di cui all'art.49 del D.Lgs n.267/00, la propria competenza a dichiarare la regolarità tecnica della presente determinazione;

 

Visto il Regolamento Comunale di Contabilità;

 

Visti gli artt.107 e  151, 4° comma , del D.LGS. 267/2000 T.U.E.L;

 

Visto il vigente regolamento comunale sull'ordinamento degli uffici e dei servizi;

 

 

DETERMINA

 

 

DI DARE ATTO che le istanze pervenute al Protocollo del Comune dopo la data ultima indicata nell'Avviso Pubblico , 02.02.2009, non verranno aperte ed i nominativi non verranno inseriti nell'elenco in offetto;

 

DI APPROVARE  l'elenco di professionisti idonei per il conferimento di incarichi per prestazioni di servizi tecnico-professionali (progettazione, direzione lavori, collaudi, consulenze specialistiche, collaborazioni ed adempimenti tecnico-amministrativi, connessi alla realizzazione del programma oo.pp. per   importo competenze fino a  €.100.000,00, redatto dall'Ufficio , che viene allegato al presente atto per farne parte integrale e sostanziale;;

 

DI DARE ATTO che copia del presente elenco verrà pubblicato sul sito internet del Comune, www.comune.rionellelba.li.it, ;

 

DI TRASMETTERE copia del suddetto avviso pubblico al Messo Comunale perché provveda alla pubblicazione all'Albo Pretorio per 30 giorni consecutivi.