Sei qui: Home

"Nostra Patria è il mondo intero", Omaggio a Pietro Gori nel centenario della morte, venerdì 29 aprile al Teatro Garibaldi di Rio nell'Elba

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Ufficio Stampa    Lunedì 25 Aprile 2011

pgoriIl Comune di Rio nell'Elba in collaborazione con l'Associazione Modiagliani, con la direzione artistica di Mario Menicagli, presentano

venerdì 29 aprile 2011 alle ore 21.00, presso
Il Teatro Garibaldi di Rio nell'Elba

"NOSTRA PATRIA E' IL MONDO INTERO"
Omaggio a Pietro Gori in occasione del centenario della morte

INGRESSO LIBERO
Si consiglia di prenotare:

Prenotazioni:
0565/943428
sms 393/3308331
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo



Monologo teatrale di Fabrizio Parrini
con Emanuele Barresi

Musiche di scena eseguite dal vivo di Fabrizio De André, Francesco Guccini e del repertorio tradizionale anarchico

Una coproduzione
Teatro di Collesalvetti/Teatro Garibaldi Rio nell'Elba

Splendore e morte dell'anarchico Pietro Gori

Pagine di vagabondaggio

"...Non ho detto che addio. In ogni stagione, in ogni terra. Conosco tutte le stazioni, i porti, ho vissuto in cammino metà della mia vita.
Pagine di vagabondaggio si chiama il mio diario che aggiorno senza fine.
Rivedo i miei primi di maggio ad uno ad uno, lungo lo scorrere del tempo, la folla dei marinai e degli studenti livornesi ascoltare questo giovane pallido e inesperto nel salone dei portuali attraversato da un vento sostenuto e poi la polizia distruggere quell'armonia, arrestare a caso tra la folla compreso il giovane oratore che parlava di redenzione e fratellanza. Un altro addio fino a Baveno e Locarno sotto le Prealpi e Milano e Pisa, costretto sempre a parlare in casolari, in cascine, protetto dagli amici..."

Questo l'inizio del monologo teatrale di Fabrizio Parrini, professore di Storia e Filosofia con passione per la scrittura e la regia teatrale, ispirato alla vita del grande Pietro Gori, di cui ricorre il centenario della morte proprio quest'anno.

La voce di Emanuele Barresi (regista di "Non c'e più niente da fare", e noto attore di cinema, teatro, spot televisivi), accompagnerà questo viaggio suddiviso in quadri: "Castiglioncello-Castello di Patrone", "Attraverso la Cordillera delle Ande", "Per Emma Goldmann", "La mia prigione nel Vermont", "Londra - Milton Hall", "Il discorso di Saint Louis", "Tempesta verso l'America", "In Palestina".

A far da colonna sonora allo spettacolo, celebri brani eseguiti live della tradizione anarchica e di cantautori italiani (La Locomotiva, Se ti tagliassero a pezzetti, Addio a Lugano, Il bombarolo).

Ufficio Stampa Teatro Garibaldi

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 25 Aprile 2011 13:49 )
 
deutsche porno porno gratis