Sei qui: Home

Elba Isola Musicale d'Europa. Il 6 settembre concerto al Duomo di Rio nell'Elba. Alle 18,30 proiezione al Teatro Garibaldi di due cortometraggi degli anni '60

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Ufficio Stampa    Mercoledì 31 Agosto 2011

header-def
ELBA, ISOLA MUSICALE D'EUROPA
QUINDICESIMA EDIZIONE

Il violino di Gidon Kremer martedì 6 settembre al Duomo di Rio nell'Elba

Il Festival Elba Isola Musicale d'Europa si trasferisce il 6 settembre nell'atmosfera intima del Duomo di Rio nell'Elba alle ore 21.15. Il suggestivo Duomo sarà scenario di un concerto di musiche contemporanee, eseguite dal celebre violinista e direttore d'orchestra lettone Gidon Kremer insieme a una delle sue più frequenti compagne di palcoscenico: la violoncellista lituana Giedre Dirvanauskaite, tra i fondatori della ormai pluripremiata orchestra Kremerata Baltica.



La serata però avrà un'anteprima già alle 18.30 al Teatro Garibaldi di Rio nell'Elba, con la proiezione di due cortometraggi degli anni '60: "La ballerina sul vascello" di Atamanov e "L'armonica di vetro" di Khrzhanovskij, a cura di Paolo Eustachi. Entrambi i corti contengono musiche di Alfred Schnittke, compositore russo che scrisse spesso per il cinema. E' con una sua composizione del 1975, "Preludio in memoriam Shostakovich", che Kremer aprirà il concerto della sera. Nel cartellone della serata anche "Gulfstream" di Victoria Poleva, scritto nel 2010 e "Gioisci!" di Sofia Gubaidulina. Le due compositrici sono entrambe legate a Kremer in modo particolare: la Poleva ha collaborato con lui lo scorso anno per un progetto su Bach e Glenn Gould, mentre la Gubaidulina deve la fama internazionale dei suoi brani a una celebre interpretazione di Kremer.
Tra la musica contemporanea, trova posto anche un compositore classico come Bach, con la sua "Ciaccona della partita n. 2 per violino solo", ultimo movimento della Sonata n. 2 e forse la più conosciuta tra le composizioni di questo genere.

Biglietti disponibili sia in prevendita che la sera del concerto.
Per info e prenotazioni:
www.elba-music.it
Tel. +39 0565 930222

Martedì 6 settembre 2011

Duomo, Rio nell'Elba, 21.15
Gidon Kremer, violino
Giedre Dirvanauskaite violoncello
A. Schnittke - "Stille Musik" per violino e violoncello
V. Poleva - "Gulfstream" per violino e violoncello
J.S. Bach - Ciaccona della partita n. 2 per violino solo BWV 1004
S. Gubaidulina - "Gioisci!" Sonata per violino e violoncello in 5 parti
Alle ore 18.30, al Teatro Garibadi di Rio nell'Elba, proiezione di due cortometraggi con le musiche di Alfred Schnittke:
"La ballerina sul vascello" di Lev Atamanov (1969)
"L'armonica di vetro" di Andrej Khrzhanovskij (1968)
a cura di Paolo Eustachi
ingresso alle proiezioni gratuito


Prossimo appuntamento
Mercoledì 7 settembre 2011
Teatro dei Vigilanti, Portoferraio, 21.30
Ksenia Bashmet pianoforte
Gregory Ahss violino
Konstantin Pfiz violoncello
Yuri Bashmet viola
Hotel Hermitage, ore 18.00
Yuri Bashmet, viola
I Solisti di Mosca, orchestra da camera

PROGRAMMA DELLA SERATA A RIO NELL'ELBA E BIOGRAFIA DEI MUSICITI
ELBA, ISOLA MUSICALE D'EUROPA
XV EDIZIONE

Martedì 6 Settembre 2011
Duomo, Rio nell'Elba, ore 21.15

 

Alfred Schnittke "Preludio in memoriam Shostakovich" per violin solo

Victoria Poleva "Gulfstream" per violino e violoncello

Johann Sebastian Bach Ciaccona della partita n. 2 per violino solo BWV 1004

Sofia Gubaidulina "Gioisci!" Sonata per violino e violoncello in 5 parti

 

GIDON KREMER violino
GIEDRE DIRVANAUSKAITE violoncello

Alle ore 18.30, al Teatro Garibaldi di Rio nell'Elba, proiezione di due cortometraggi con le musiche di Alfred Schnittke:
"La ballerina sul vascello" di Lev Atamanov (1969)
"L'armonica di vetro" di Andrej Khrzhanovskij (1968)
a cura di Paolo Eustachi

Gidon Kremer

Di tutti i violinisti solisti al mondo, Gidon Kremer è forse quello che ha avuto la carriera più originale e non convenzionale. Nato a Riga, Lettonia, ha iniziato lo studio del violino all'età di 4 anni con suo padre e suo nonno, entrambi famosi violinisti. Entrato all'età di 7 anni alla Scuola Musicale di Riga, sviluppa prestissimo un talento eccezionale, vincendo a 16 anni un importante riconoscimento della Repubblica Lettone, in seguito al quale si trasferisce a Mosca, per studiare al Conservatorio. A soli 20 anni diventa uno dei vincitori del Concorso Regina Elisabetta di Bruxelles. In seguito vince il premio Paganini e il Concorso Internazionale Ciaikovsky.
La carriera di Gidon Kremer è a questo punto lanciata: nei successivi anni si costruirà una reputazione mondiale, suonerà con le maggiori orchestre e con i più famosi direttori: Leonard Bernstein, Herbert von Karajan, Christoph Eschenbach, Nikolaus Harnoncourt, Lorin Maazel, Riccardo Muti, Zubin Mehta, James Levine, Valery Gergiev, Claudio Abbado e Sir Neville Marriner.
Il repertorio di Kremer è insolitamente esteso, oltrepassando tutti i lavori classici e romantici per violino e includendo la musica del XX secolo, da Henze a Berg a Stockhausen. Si appassiona per la musica di autori contemporanei sia russi che dell'Europa dell'est ed ha eseguito delle prime mondiali, spesso scritte appositamente per lui. Si può dire che nessun altro musicista della sua statura abbia fatto tanto per la musica contemporanea negli ultimi trent'anni.
Gidon Kremer ha inciso più di 100 album, ricevendo spesso premi e riconoscimenti per il suo eccezionale potere d'esecuzione.
Nel 1981 ha fondato a Lockenhaus, Austria, un festival di musica da camera che quest'anno ha compiuto 30 anni. Nel 1997 ha poi fondato la Kremerata Baltica, un'orchestra da camera che raccoglie giovani musicisti di talento provenienti dai tre paesi baltici. Con la Kremerata, Gidon viaggia in tournée per tutto il mondo, portando questa giovane formazione ai più prestigiosi festival e sale da concerto.
E' autore di vari libri, pubblicati e tradotti in molte lingue.

Giedre Dirvanauskaite

Giedre Dirvanauskaite è nata a Kaunas, in Lituania, da una famiglia di musicisti e nel 1995 si è diplomata presso l'Istituto d'Arte M. K. Ciurlionis, perfezionando in seguito i suoi studi all'Accademia di Musica e Teatro Lituano. Giedre ha vinto numerosi Concorsi nel suo paese di origine ed ha seguito le masterclass di Mstislav Rostropovich, Hatto Beyerle, Tatjana Grindenko.
La giovane violoncellista è stata ospite di numerosi Festival, in Lituania e all'estero e dal 1997 è invitata regolarmente dal Festival di Musica da Camera di Lockenhaus, dove ha potuto esibirsi con artisti del calibro di Mate Bekavac, David Geringas, Gidon Kremer, Boris Pergamenschikov, Lukas Hagen e molti altri.
Come solista ha collaborato con numerose orchestre sotto la guida di direttori quali Juozas Domarkas, Roman Kofman, Andres Mustonen, Esa-Pekka Salonen, Robertas Servenikas, Saulius Sondetskis.
Nel 1997 è stata membro fondatore dell'orchestra Kremerata Baltica, con cui continua ad esibirsi in tutto il mondo. Nel gennaio 2005 Giedre Dirvanauskaite è stata anche solista della Kremerata Baltica, per il Festival Internazionale MIDEM di Cannes. Per alcuni anni è stata, con altri musicisti della Kremerata Baltica, membro del Quartetto per archi Kremeratini.
Negli ultimi anni Giedre ha collaborato anche a numerosi progetti di musica da camera, principalmente in formazioni per trio o quartetto, con pianisti quali Andrius Zlabys, Sa Chen, Khatia Buniatishvili.
Di recente è apparsa in numerosi Festival in Cina, Giappone, Russia, Italia a fianco di solisti quali Martha Argerich, Yuri Bashmet, Michel Lethiec, Michel Portal e Gidon Kremer, con il quale si esibisce anche al Festival "Elba, Isola Musicale d'Europa".

 

 Ufficio Stampa Elba Isola Musicale d'Europa

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 01 Settembre 2011 20:26 )
 
deutsche porno porno gratis