Sei qui: Home

Toscana solidale: le iniziative messe in campo dalla Regione per dare sostegno a cittadini e famiglie in difficoltà

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Serena Paoli    Mercoledì 13 Novembre 2013
toscana_solidaleLa Regione Toscana ha messo a punto e finanziato una serie di progetti contro la povertà, per il sostegno alle famiglie e ai lavoratori in difficoltà.

Non si tratta di assistenzialismo, ma di un aiuto concreto, ancor più necessario in tempi di crisi, per fare in modo che nessuno rimanga indietro e che chi ha meno o incontra più difficoltà, sia aiutato dal nostro sistema di protezione sociale.

La Toscana è solidale. In queste pagine tutte le informazioni utili per accedere agli aiuti.

La legge 45/2013, pubblicata sul BURT il 7/8/2013 ed entrata in vigore l'8/8/2013, modificata con la L.R. N. 54 del 14.10.2013, prevede quindi l'erogazione di diverse misure di sostegno :
• I bebè in arrivo troveranno qualcosa di buono ??
• Le famiglie numerose hanno problemi numerosi: togliamone qualcuno ??
• Un figlio disabile non sarà un figlio escluso ??
• Un piccolo prestito: i lavoratori in difficoltà non sono lasciati soli ??
• Se il debito è un problema grande come una casa ??

Per informazioni rivolgersi a:

• per i cittadini: URP Regione Toscana: numero verde 800860070, email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo
presso il Comune di Rio nell'Elba:
Ufficio Sociale Via G. Garibaldi, tel. 0565 943424 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo -oppure URP 0565 943459 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo

Alla presentazione delle istanze di contributo per le misure di sostegno alle famiglie di cui alla L.R.45/2013, adeguata alla modifica apportata alla stessa dalla Legge regionale L.R. 54/2013  la legge, in prima applicazione, istituisce le misure di sostegno finanziario per il triennio 2013, 2014 e 2015.
Il contributo a favore dei figli nuovi nati, adottati o collocati in affido preadottivo, ammonta a 700,00 euro (una tantum).
Il bonus riguarda i bambini nati a partire dal 1 gennaio 2013.

Per informazioni è disponibile anche il depliant informativo.

La responsabile dell'Area Amministrativa
Serena Paoli

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Dicembre 2013 10:08 )
 
deutsche porno porno gratis