Sei qui: Home

Ordinanza del Sindaco per l'uso parsimonioso dell'acqua potabile, in vigore fino al 15 Settembre 2015

PDF Stampa Invia per E-mail Scritto da Claudio De Santi, sindaco di Rio nell'Elba    Mercoledì 15 Luglio 2015
ORDINANZA N.23 DEL 15 Luglio 2015

IL SINDACO

***


CONSIDERATO che l'Ente Gestore della risorsa idrica, ASA Spa, ha rappresentato la necessità di procedere alla sensibilizzazione della popolazione ad un uso più responsabile dell'acqua potabile, onde diminuirne il consumo indiscriminato

ATTESO che nel periodo estivo si prevede un aumento considerevole della popolazione anche non residente, per cui le attuali disponibilità potrebbero non garantire una erogazione adeguata;

RITENUTO che la carenza idrica, oltre alle naturali cause, ha origine nell'eccessivo consumo, a volte indiscriminato degli utenti che, con uno smodato e continuo prelievo non consentono il raggiungimento di un livello sufficiente nei serbatoi principali;

RAVVISATA la necessità di regolamentare l'utilizzo ed il consumo dell'acqua potabile della rete idrica dell'intero territorio comunale, al fine di garantire una soddisfacente erogazione a tutte le utenze presenti;

RITENUTO a tal fine, a tutela di una costante erogazione, impedire abusi di qualsiasi genere onde assicurare, per quanto possibile, il minimo indispensabile di approvvigionamento idrico per gli usi domestici;

CONSIDERATO che il possibile aggravamento della crisi idrica, con particolare riferimento ai mesi estivi di maggiore affluenza turistica, potrebbe generare problemi di carattere igienico-sanitario;

CONSIDERATA la necessità, a tutela della salute pubblica, di dover sensibilizzare l'opinione pubblica ad un uso parsimonioso della risorsa idrica e qualora ne ricorrano i presupposti a vietarne l'utilizzo per usi diversi da quelli domestici e potabili quali ad esempio il lavaggio di automobili o piazzali o qualunque altro uso improprio;

VISTO l'art. 5 della legge n. 36/1994 e ss.mm. e ii. in cui vengono date disposizioni volte a favorire la riduzione dei consumi e l'eliminazione degli sprechi;

VISTO l'art. 50 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267;

ORDINA

A tutta la cittadinanza e su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e fino al 15 settembre 2015:

• Di fare uso parsimonioso della risorsa acqua limitandone al massimo gli sprechi;

• Di vietare di utilizzare l'acqua potabile per usi diversi da quello igienico, sanitario e domestico ed in particolare di vietarne l'uso per lavaggio di cortili o piazzali, lavaggio privato di veicoli a motore, irrigazione e annaffiatura senza adeguati accorgimenti di prati o giardini, riempimento di piscine e qualunque altro uso improprio che denoti spreco di acqua;


 

DISPONE

Che la presente ordinanza oltre ad essere affissa all'albo pretorio comunale venga affissa nei luoghi di maggior frequentazione, pubblicata sul sito internet del Comune di Rio nell'Elba e trasmessa alla gestione Associata di Polizia Municipale e al Comando della stazione dei Carabinieri di Rio Marina e Portoferraio.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente ordinanza.

RENDE NOTO

I trasgressori saranno puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria nella misura prevista dalle norme vigenti in materia (fino ad € 500,00). Contro il presente atto è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana entro 60 giorni dalla data di emissione e pubblicazione o in alternativa con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.

 

Dalla residenza municipale, addì 15 luglio 2015.

 

IL SINDACO
Arch. Claudio de Santi

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Luglio 2015 20:18 )
 
deutsche porno porno gratis